CAMBIAMENTI CLIMATICI E AGRICOLTURA: INNOVAZIONE IN ORTICOLTURA, CEREALICOLTURA E CORILICOLTURA

23 Gennaio 2020 dalle ore 09:00 alle ore 14:00

Giovedì 23 gennaio presso la Casa del Fiume di Cuneo, il Parco Gesso e Stura e il Comune di Cuneo, in collaborazione con Agroinnova organizzano una mattina all'insegna dei cambiamenti climatici e del loro impatto sull'agricoltura del territorio: un focus particolare su orticoltura, cerealicoltura e corilicoltura

 

L’iniziativa, che si svolge nell'ambito del progetto Interreg Alcotra 2014 – 2020 “CClimaTT – Cambiamenti climatici nel Territorio Transfrontaliero“, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), per il suo carattere orizzontale, contribuisce agli obiettivi trasversali dell’innovazione dell’ambiente e della mitigazione e dell’adattamento al cambiamento climatico con un apporto di tipo conoscitivo, aumentando la conoscenza e la consapevolezza dei fruitori delle diverse azioni, con particolare riferimento a: Innovazione, grazie all’inserimento nel sistema produttivo di capitale umano qualificato, alla diffusione di servizi ad alta intensità di conoscenza, al sostegno e valorizzazione economica dei risultati della ricerca e al rafforzamento dei sistemi innovativi regionali. Ambiente, attraverso i temi della sostenibilità ambientale dei processi produttivi (tecniche di produzione a basso impatto, riduzione di nutrienti e prodotti fitosanitari, conservazione della risorsa suolo) e dell’uso e sviluppo delle risorse genetiche. Cambiamento climatico, mediante l’adattamento dei processi produttivi ai cambiamenti climatici, la prevenzione dei rischi naturali e del dissesto idrogeologico, la riduzione delle emissioni di gas serra e di ammoniaca, l’aumento del sequestro di carbonio e il miglioramento dell’efficienza dell’uso dell’acqua e del rendimento energetico.

 

L'iniziativa si inserisce all'interno di un calendario di eventi di respiro sia scientifico che divulgativo organizzato da Agroinnova sul tema della salute delle piante, in vista del 2020, proclamato dalle Nazioni Unite International Year of Plant Health, con l'obiettivo di sensibilizzare grandi gruppi di interesse, decisori politici e opinione pubblica sul ruolo determinante delle piante e della loro salute su fenomeni ormai globali come la fame, la povertà, la sicurezza alimentare, l'ambiente e lo sviluppo economico. Le manifestazioni messe in campo da Agroinnova culmineranno nelle giornate dal 4 al 6 giugno 2020 con un vero e proprio “Festival Plant Health 2020”.