PREMIO “Luigi Gullino” LA FRUTTICOLTURA SALUZZESE

Nel centenario della nascita di Luigi Gullino, agronomo e frutticoltore appassionato e in un periodo in cui la comunità saluzzese è impegnata nella preparazione della candidatura della città e delle Alpi a “capitale della cultura 2024,  la Famiglia Gullino  finanzia tre premi destinati a ricerche e studi nel campo della frutticoltura, con particolare riferimento a ricerche, svolte da giovani ricercatori, nel campo della difesa sostenibile dai parassiti e a studi o ricerche, svolte da studenti delle scuole superiori, relativi alla storia della frutticoltura nel saluzzese.

 

La partecipazione è riservata per la categoria Senior a ricercatori che non abbiano ancora compiuto 30 anni al momento della domanda e per la categoria Junior a studenti delle scuole superiori che abbiano condotto studi e ricerche, anche utilizzando strumenti innovativi, riguardanti la frutticoltura e la sua storia nel territorio saluzzese. Particolare attenzione verrà data ai lavori che sapranno coniugare e rappresentare al meglio la relazione tra Cultura e Frutticoltura, contribuendo così alla candidatura di Saluzzo quale capitale della cultura 2024. Ogni concorrente minorenne deve obbligatoriamente essere rappresentato da un adulto con il ruolo di referente che garantisca l’adesione da parte dei genitori o di chi ne fa le veci per i partecipanti minorenni.

 

All’interno del presente bando vengono differenziate le seguenti categorie oggetto di premio:

  1. Premio “Senior” per un lavoro di ricerca scientifica
  2. Premio “Junior” per due studi di tipo scolastico-educativo

 

La partecipazione al Premio, libera e gratuita, richiede un’iscrizione preliminare attraverso la compilazione del modulo allegato al Regolamento. Il modulo dovrà pervenire via e-mail all’indirizzo agroinnova@unito.it entro il 31 marzo 2021. All’atto dell’iscrizione di ogni concorrente, verrà data comunicazione via e-mail dell’accettazione della domanda ed assegnerà un codice alfanumerico da riportare sul progetto.

I progetti di approfondimento dovranno essere spediti singolarmente per posta elettronica all’indirizzo agroinnova@unito.it entro e non oltre il 15 maggio 2021.