Progetti di ricerca

REFERTIL ITALIA

Titolo progetto: Riduzione di concimi chimici e agrofarmaci utilizzati in agricoltura attraverso il riciclo dei rifiuti organici in compost e biochar (Reducing mineral fertilisers and chemicals use in agriculture by recycling treated organic waste as compost and bio-char products: REFERTIL).

Numero di contratto: 289785

Coordinatore: Terra Humana Ltd./ Edward Someus

Partner del progetto:

  • Terra Humana Clean Technolgy Development, Engineering and Manufacturing Ltd., Ungheria
  • Plant Research International, Università di Wageningen, Olanda
  • Università di Aarhus, Danimarca
  • Knowledge Center for Agriculture, Danimarca
  • Agroinnova, Università degli Studi di Torino, Italia
  • Gottfried Wilhelm Leibniz Universität Hannover, Germania
  • Biomasa del Guadalquivir, S.A, Spagna
  • Wessling, Ungheria
  • KOTO, Slovenia
  • Comune di Grugliasco, Italia
  • Renetech, Irlanda
  • Profikomp Environmental Technology Plc., Ungheria

Programma: Settimo Programma Quadro dell’Unione Europea (2007-2013),  FP7-KBBE-2011.1.2-02

Obiettivi:  Il sostegno normativo all’UE attraverso la definizione di standard avanzati su compost e biochar applicabili nei 27 paesi europei. Miglioramento dei comuni standard di qualità del compost e lo sviluppo di nuovi standard di qualità del biochar per l'UE-27 entro il 2013 per il sostegno all’armonizzazione dei regolamenti legislativi della Commissione dell’Unione Europea. Lo scopo del progetto REFERTIL è di migliorare la standardizzazione del compost e sviluppare nuovi standard per il biochar nell'UE a 27, per un impiego più sicuro, utile, meno costoso e più rispettoso dell'ambiente delle 150 milioni di t/anno di biomasse vegetali e animali generate in Europa.

Durata del progetto: 48 mesi, avvio del progetto: 1 ottobre 2011.

Riassunto del progetto REFERTIL

L'obiettivo principale del progetto quadriennale REFERTIL orientato per le PMI è di migliorare gli attuali sistemi di trattamento utilizzati per la produzione di compost e biochar, verso processi avanzati, efficienti e completi di trattamento dei rifiuti e recupero di sostanze nutritizie a emissione zero. I prodotti migliorati sono fertilizzanti naturali e ammendanti sicuri, economici, ecologici e altamente standardizzati per l’utilizzo in agricoltura frutto della combinazione di  compost e biochar. Il valore aggiunto e la trasformazione ad alta efficienza energetica dei rifiuti organici urbani, di scarti agricoli, alimentari e industriali attraverso una migliore carbonizzazione, una formulazione biotecnologica e tecnologie di compostaggio aggiornate, con particolare attenzione al recupero di nutritivi, quali fosforo e azoto. I mirati prodotti di alta qualità sono volti a ridurre i fertilizzanti minerali e l’utilizzo intensivo di agro farmaci in agricoltura, a migliorare la sostenibilità ambientale, ecologica ed economica dei prodotti agricoli, a ridurre l'impatto negativo delle aree urbane e contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici. In questo contesto, il migliorato processo di trattamento dei rifiuti organici apre nuovi scenari e opportunità tecniche, economiche, ambientali e sociali, migliorando nel contempo l’utilizzo, l'efficacia e la sicurezza dei risultati compost e bio-char in agricoltura. I prodotti in uscita sono sviluppati in modo standardizzato per soddisfare tutte le norme industriali, agricole e ambientali e si colloca appieno nel contesto europeo.

La collaborazione è proattiva e coerentemente integrata tra le parti interessate a tutti i livelli in Europa, risultando in un beneficio potenziale orientato alle PMI e agli agricoltori al fine di un utilizzo più efficiente dei prodotti finali da parte degli utilizzatori.

Il progetto REFERTIL fornirà un forte sostegno decisionale per la revisione delle politiche pertinenti, unitamente alla creazione di obiettivi futuri comuni sul riciclaggio dei rifiuti organici, comuni requisiti standardizzati di qualità del trattamento dei rifiuti, requisiti di qualità e vendita di compost e bio-char.

 

Eventi

  • 23 giugno 2015 Convegno Internazionale "Compost and biochar safety, economy and EU law harmonization" a Bruxelles.
    Per maggiori informazioni: www.refertil.info/refertil-conference-2015
  • 17 marzo 2015 workshop regionale del progetto REFERTIL, nell’ambito degli “Incontri Fitoiatrici 2015”
  • 27 febbraio 2015 intervento sul progetto Refertil nell'ambito del convegno regionale "Giornata sulla disinfezione del terreno", dalle ore 16:00 presso L'Ortofrutticola d’Albenga soc. coop.
  • 25 febbrario 2015 workshop regionale "Recupero di rifiuti organici per la produzione di biochar e compost: il progetto europeo REFERTIL", dalle ore 16:30 presso Cremona Fiere nell'ambito del Salone BioEnergy Italy. Per registrarsi: link (http://servizi.cremonafiere.it/bi15agroinnova)
  • 23 gennaio 2015 intervento sul progetto Refertil nell'ambito del convegno "Malattie del castagno: soluzioni, monitoraggio moderno e risorsa energetica pulita", ore 20:30 presso il Centro Incontri Parco Marguareis di Chiusa Pesio (CN)
  • Il 19 settembre 2014 si terrà presso il Rettorato dell’Università di Torino (SALA ROSSA, Via Po 17, Torino) il convegno e secondo workshop regionale “REFERTIL ITALIA”, a cui parteciperanno come relatori i partner del progetto Refertil. Per maggiori informazioni scrivere a: massimo.pugliese(AT)unito.it
  • Durante il 2014 sono in corso prove sperimentali presso il Centro Agroinnova e aziende orticole sul territorio piemontese. Per maggiori informazioni e visite dedicate, scrivere a: massimo.pugliese(AT)unito.it
  • Il 17 marzo 2015 si terrà il terzo workshop regionale del progetto REFERTIL, nell’ambito degli “Incontri Fitoiatrici 2015”.
  • Dal 13 al 17 luglio 2014 è stato organizzato il convegno internazionale SD2014 (www.sd2014.org), nell’ambito del quale sono state presentate alcune attività relative al progetto REFERTIL e visitate alcune aziende agricole coinvolte nel trasferimento tecnologico dei risultati del progetto REFERTIL.
  • Il 13 marzo 2014 si è tenuto, nell’ambito degli “Incontri Fitoiatrici 2014”, il primo workshop regionale del progetto REFERTIL.